Valentino Pre Fall 2017 : recensione a cura di Alvuela Franco

Cover - Fonte vogue Italia Ph. Gerardo Somoza

Cover – Fonte vogue Italia Ph. Gerardo Somoza

È il Beekman Hotel di New York a fare da cornice alla Sfilata Pre Fall 2017 di Pierpaolo Piccioli firmata Valentino. Il luxury Hotel è considerato, con orgoglio degli abitanti della Grande Mela, un vero e proprio gioiello di architettura vittoriana.

In questa meravigliosa location, Pierpaolo Piccioli ha proposto la sua seconda collezione da solista, dopo l’approdo della sua collega e amica storica Maria Grazia Chiuri alla direzione creativa di Dior e la pesante assenza nel parterre della direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani appena scomparsa.

La collezione Pre fall 2017 è la prima collezione Resort a non essere stata presentata durante la New York Fashion Week. Come d’incanto, la contemporanea e cosmopolita città si anima di un raffinato fascino d’antan stile anni ’20, condito da essenzialità e lirismo.

Seducente e bon ton, geometrica e floreale, animalier e bohémien, l’ispirazione dello stilista spazia e sembra virare verso un codice stilistico in un apparente contrasto ma come sempre, riesce a coniugare in un unico fil rouge quell’armonia incantevole e fiabesca, espressione iconica dell’identità storica della maison Valentino.

Protagonisti di un ideale giardino d’inverno sono i fiori, con gli anemoni bianchi, che fioriscono a contrasto su sfondo nero e che spuntano su mini e maxi dress di seta in coordinato con soprabiti squisitamente broccati in oro.

Sfiziose, piccole decorazioni verticali di ramage fraseggiano gli abiti dai toni pastello: verde salvia, nude, greenary, rosa, carta da zucchero fino a sfumare nelle nuances più intense del borgogna, uva e rosso lacca. Le frangettine fluttuanti donano dinamismo e un suggestivo tocco squisitamente retrò.

Da questa evanescente enciclopedia del gardening che sembra quasi ispirarsi a uno scatto di Tim Walker, la collezione di Pierpaolo Piccioli, intervalla con serendipity frames visioni eteree e impalpabili alle reali e imperanti geometrie anni ’70, con macro composizioni di patchwork in pelle e coat avvolgenti in un elegante zebrato.

In questa atmosfera sofisticata ma decontratta, moderna e cosmopolita spunta la novità di top velati indossati sopra gli abiti, che seducono finemente tra trine e colletti ricamati. Già presenti sulle passerelle nelle scorse stagioni e riproposte, le minibags da portare al collo come gioielli e cuissardes di vernice da indossare su abiti da sera.

In questo elogio alla femminilità, la collezione Pre Fall 2017 di Pierpaolo Piccioli firmata Valentino, resta ancorata al dna stilistico della maison ma vira a un registro più giocoso, trasformandosi in un puro esercizio estetico, che mixa in un’alchimia suggestiva passato, presente e futuro.

Copyright Alvufashionstyle – Alvuela Franco

Fonte immagini Vogue Italia – Ph Gerardo Somoza

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: