Vintage – Amarcord di Michele Vignali

Sanremo2017: i testi più belli di questo festival di M. Vignali

Si è appena conclusa la 67esima edizione del Festival di Sanremo e ciò che resta è la buona musica interpretata dai grandi artisti sul palco dell’Ariston. Come ho già avuto modo di scrivere in più occasioni il Festival è molto più di una semplice kermesse televisiva. Questa manifestazione canora è parte integrante della nostra società.

Ogni anno, la canzone italiana sanremese, ha rappresentato uno spaccato sociale, sempre attuale e sul pezzo. Ricordate anche il mio approfondimento sul testo della canzone ‘’ Non ho l’età per amarti’’ della Cinquetti (leggi qui l’articolo) che porta anche alla nascita negli anni Sessanta del “Cinquettismo” movimento giovanile a favore di un cambiamento sociale dell’epoca.

Leggi tutto…

Alta Roma in Town: Vittorio Camaiani presenta la collezione “Alla corte di Velásquez”

La couture ha un potere quasi curativo come l’arte. Ho sempre sentito parlare di abiti, stoffe, sfilate e ritocchi sartoriali fin dall’infanzia e ricordo con molto nostalgia alcuni racconti di famiglia sulla città eterna ricca di cultura, arte e moda. L’atelier, era considerato un punto d’incontro negli anni cinquanta, un salotto élitario per l’alta aristocrazia. Le nobildonne e le clienti abituali si incontravano durante la sfilata per sentirsi parte di un sogno.

La sfilata dello Stilista Vittorio Camaiani in occasione dell’Alta Roma, ha evocato in me questi ricordi: un dialogo diretto tra mondo artistico, culturale e sociale, perché la moda è molto più di un semplice abito ma segna in modo indelebile la storia del costume.
Vittorio Camaiani, poliedrico e visionario vive il presente ma con uno sguardo rivolto al passato che rivisita e plasma ad arte con sofisticata eleganza offrendo a tutti noi abiti che sono opere d’arte in movimento: Tableaux Vivant.

Leggi tutto…

Moda, Musica e Società: attraverso le canzoni di San Remo

Siamo spinti molto spesso a pensare che solo la moda abbia il compito di osservare il cambiamento sociale attraverso l’abbigliamento. Ma ci sbagliamo. Un altro fattore che possiamo prendere in considerazione è la musica che fino a oggi è riuscita a raccontare il cambiamento di epoche, gusti, idee per interpretare le persone che ci circondano.

Ogni decade storica è stata caratterizzata da un fenomeno musicale. Ad esempio i Ruggenti anni Venti con il Jazz, gli anni Quaranta con lo swing e anche gli anni Sessanta con le canzoni neo melodiche ma di esempi ce ne sarebbero tantissimi che meriterebbero menzione. Oggi vorrei soffermarmi a riflettere con voi sulla canzone vincitrice del Festival Di Sanremo dal titolo ‘’Non Ho l’età per Amarti’’ nel 1964 che divenne popolarissima. Ricordate l’interprete? È la giovane ragazza acqua sapone Gigliola Cinguetti che con la sua voce meravigliosa approdò sul palco del Festival eliminando artisti già noti.

Leggi tutto…

Nel guardaroba maschile l’eleganza è ancora di moda? di M. Vignali

Negli ultimi anni, sempre più spesso, mi è capito di vedere uomini sempre meno eleganti, che indossano abiti eccentrici, goffi, over, strappati e poco curati. A differenza l’aspetto fisico, viene curato più di prima: basti pensare al tempo dedicato in palestra, presso centri estetici, piscine o centri benessere (un po’ l’invidio). Tuttavia, noto con amarezza che alcuni hanno perso il gusto per l’eleganza nel vestiario. Che noia! Tutti muscolosi ma con poco stile. Certo è meraviglioso per gli occhi di chi guarda ma manca quel tocco di charme che fa la differenza e soprattutto di stile!

Leggi tutto…

Addio Angelo Marani di M. Vignali

In ricordo a Angelo Marani,
Ciao Angelo. Come tutte le grandi persone sei andato via in silenzio senza fare rumore. Anche se dentro ai tuoi fans hai lasciato un grande vuoto.
Amava definirsi prima imprenditore e poi uno stilista, anche se preferiva essere ricordato come artigiano. La moda di Angelo Marani era raffinata, semplice, elegante, rock, creativa ma allo stesso tempo funzionale. Traeva ispirazione da tutto un quadro, un libro, un periodo storico o grandi donne. La sua che apparentemente era una moda semplice era ricca di lavoro, ricerca e innovazione. Marani Inizia a muovere i primi passi nel mondo della moda ventenne, quasi per caso, in quanto conosceva il tedesco e così veniva chiamato per tradurre le direttive all’interno delle aziende tessili di Correggio dove i tedeschi acquistavano la maglieria.

Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: