Pitti Uomo 88: Who is on next? Uomo

Durante Pitti Uomo 88, presso la Fortezza da Basso di Firenze, ha avuto luogo la premiazione per il prestigioso Fashion Contest Who is on next? Uomo, destinato alla ricerca di nuovi talenti italiani o di base in Italia, nella moda maschile con la collaborazione di Pitti Immagine Uomo, AltaRoma e l’Uomo Vogue.

La giuria composta da top fashion buyer, firme del giornalismo di moda e opinion maker, è stata chiamata a giudicare le collezioni dei 7 finalisti, decretando come vincitore Vittorio Branchizio, con un premio speciale a Miaoran.

Ed è proprio presso il Padiglione Touch che ho avuto occasione di incontrarli più da vicino, con le loro innovative creazioni e il loro talento.

MARCO LAGANA’

Pitti Uomo 88139

Tutti conosciamo il film “Colazione da Tiffany” con Audrey Hepburn e George Peppard. La collezione di Marco Laganà, presentata a Who is on next? Uomo – Pitti 88, si potrebbe, invece intitolare “Un Picnic Italiano” della calzatura.

La particolarità di queste scarpe, come afferma lo stesso Marco, è proprio la genuinità senza tempo e l’alta qualità dei materiali selezionati per la produzione.

Immaginatevi su un prato verde, con fiori e alberi da frutto, distesi su un plaid e in compagnia della vostra amata. Sono queste le sensazioni che Laganà intende evocare attraverso la sua collezione.

“Indossare queste calzature, significa poter gustare, comodamente su un verde prato apparecchiato con una tovaglia di cotone a quadretti, un panino con la mortadella!”. Comfort, praticità ed uno squisito gusto estetico, caratterizzano il mood dell’intera gamma, composta da pellami pregiati e da frange di cotone a quadretti bianco-nero, che elegantemente vengono applicate sul davanti della scarpa.

Un ritorno alla semplicità e alle tradizioni tipicamente italiane degli ‘50-‘60, in cui bastava una domenica di sole, per andare in vespa, incontrarsi con gli amici e degustare tutti insieme: caciotte, mortadella, anguria e tarallini, il tutto accompagnato da un bel bicchiere di vino e una scanzonata di chitarra. I diciassette modelli di scarpe rappresentano un inno al nostro meraviglioso Paese, un ritorno a casa, agli antichi sapori e profumi.

Un aneddoto che mi è rimasto impresso, durante la mia visita presso lo stand di Pitti Uomo 88 riguarda la domanda posta sull’aletta in pelle presente dietro la scarpa. Immaginavo che si trattasse di un piccolo origami, una preziosa contemporaneità che andava a contrastare il significato della collezione.

Questo dettaglio, aveva suscitato in me tanta curiosità! Eppure, con fervido orgoglio Marco Laganà mi ha spiegato che si trattava semplicemente di un dettaglio che riprendesse il suo logo “l’accento sulla A” di Laganà. Questo spiega come l’abitudine ci porti a ricercare sempre significati più complessi di quello che appaiono! Essere glam con semplicità! E’ questo il motto che offre “The italian picnic collection” e che racconta la vita di Laganà, designer e fondatore dell’omonimo brand e che si dichiara:“Un Italiano con il mondo negli occhi e l’Italia nel cuore”.

WWW.MARCOLAGANA.COM

Questo slideshow richiede JavaScript.

MIAO RAN

Miao Ran

Estro creativo, eclettico e poliedrico, dotato di uno straordinario senso estetico relativo alla composizione pittorica e al design, stiamo parlando di Miao Ran di origini cinesi, classe 1987.

La collezione P/E 2016 esprime un’indole che denota diverse influenze e che coniuga la contemporaneità dello stile europeo con la spiritualità armoniosa della tradizione cinese.

I tagli diventano protagonisti nella collezione di Miao Ran, come i tessuti abbinati a contrasto: la texture blu scura denim (trend 2016), spessa e compatta viene accostata al cotone bianco ottico, quasi trasparente, mentre le geometrie seguono forme precise, rompendo gli schemi attraverso l’uso di linee rette, senza regole.

Le “Uniformi di un mondo nuovo” di Miao Ran, vengono disegnate come tuniche extra lunghe e senza maniche, impreziosite da squisiti pois che caratterizzano questa collezione dallo stile nuovo e originale.

La palette di colore varia dall’arancio spirituale al blu profondo, dallo Ying e lo Yang del nero e del bianco che vengono sfumati in tutte le nuance. La collezione P/E 2016 di Miao Ran è un amplesso tra Oriente e Occidente, due anime che si confrontano e si amalgamano soavemente tra l’arancio di un tramonto esotico e un blu profondo del Mediterraneo.

WWW.MIAORANSTUDIO.COM

Questo slideshow richiede JavaScript.

ILARIA LEPORE

Ilaria Lepore, classe 1984, ridefinisce un nuovo dress code androgino che scardina le comuni nozioni di genere, attraverso la concezione di un mood originale per la collezione Delirium Summer P/E 2016.

Per la Lepore bisogna ampliare i propri orizzonti, un invito a guardare oltre il convenzionale e uscire fuori dagli schemi e vestire borderline stravolgendo il senso estetico comune, istituzionalizzato dalla stessa società.

Forme psichedeliche, sostituiscono un linguaggio visivo differente, provocatorio. La collezione Delirium Summer P/E 2016 si compone di tute e jumpers, soprabiti oversize, materiali hi-tech e tessuti ultra leggeri, come seta e cotone. La collezione di Ilaria Lepore, rievoca una poetica del total black, una matrice cromatica che funge come un cambio di paradigma Luhmaniano.

WWW.ILARIALEPORE.COM

Questo slideshow richiede JavaScript.

Copyright Alvufashionstyle

1 Discussion on “Pitti Uomo 88: Who is on next? Uomo”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: