Pitti 88: I cappelli Doria e il viaggio a Levante

Pitti Uomo 88 - Doria 1905

Pitti Uomo 88 – Doria 1905

Proust diceva che: “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi”. Anche quest’anno, il rinomato e storico marchio di cappelli Doria 1905 ha presentato una collezione meravigliosa dal sapore salentino, presso una delle kermesse più importanti di moda: Pitti Immagine Uomo 88, appena conclusa alla Fortezza da Basso di Firenze.

Ed è proprio “Il viaggio” il tema proposto quest’anno, perché ognuno di noi, una volta nella vita, ha sognato di evadere, di raggiungere una meta, di uscire fuori dall’universo conosciuto per scoprire le tradizioni, gli usi, i costumi di popoli diversi. Ma quello offerto dalla collezione 2016 dei cappelli Doria, non è un viaggio fisico ma un mondo immaginario che trae origine dall’incantevole terra del Sud Italia per proiettarsi a Levante, navigando verso il pittoresco porto di Jaffa.

Tra misticismo e mitologia, la collezione Doria 1905, si caratterizza per le delicate tinte impalpabili, sabbia, terra del deserto, rosso bruciato e alterna i colori intensi dell’agrumato al lussureggiante verde kiwi, fino ad approdare al blu navy ammiraglio, pronto a naufragare verso altri caleidoscopici cromatismi mediterranei.

La collezione BAROCCO celebra il tema “City” attraverso linee pure che esaltano la bellezza naturale del neutro lino e dei tessuti più grezzi e che racconta l’attenta e minuziosa lavorazione del “punto Maglie”, tradizionale tecnica di ricamo del territorio, tramandata da generazione in generazione. Lo stesso prezioso pizzo può essere proposto, su ordinazione per cinte o capi speciali.

VIA TERRA esprime e conferisce a tutta la linea lo spirito avventuriero del viaggiatore dei primi anni del Novecento, dallo stile hipster-chic. L’uomo che indossa un cappello Doria 1905 VIA TERRA ama gli spazi aperti, la libertà roussoniana, le grandi praterie, pioniere dei sogni e della vita. I materiali utilizzati provengono direttamente dalle terre salentine: paglia intrecciata, Canvas, tela Olona e cuoio. Persino i profumi rievocano quel profondo strato primitivo e selvaggio, donando a chi indossa, questa linea, un fantomatico alone di fascino e mistero.

OLTREMARE è un invito a salpare per mete esotiche. Il cappello Doria diventa un capo indispensabile per un viaggio in crociera o su un elegantissimo yacht, per stupire con un sofisticato ed elegante Panama abbinato al fresco lino, al cotone, alle paglie naturali. I colori esprimono empaticamente i nostri pensieri e chi sceglie di indossare questo tipo di collezione ama immergersi nelle profondità degli abissi e scoprire di quanti azzurri si compone il mare.

Infine, la linea A LEVANTE di Doria 1905 trasporta con sé un souvenir delle dimore saracene raccolto dalle coste Finibus Terrae. Toni speziati, fantasie multicolori e vibranti, sapori intensi delle Indie e i profumi batik. E’ il tema forte della collezione.

Un “Marco Polo” contemporaneo, determinato ad intraprendere un viaggio verso EST, pronto a fagocitare e scoprire paesaggi meravigliosi dalla bellezza incomparabile, dalle spiagge bianche bagnate dall’acqua cristallina e dalla luce preziosa delle pietre dure raccolte sulla battigia, scenario surreale che rievoca la bellezza incontaminata di una tela di Gauguin.

In un excursus di immagini il racconto del mio viaggio da Pitti per Doria 1905.

Questo slideshow richiede JavaScript.

WWW.DORIA1905.COM

Copyright Alvufashionstyle

Si ringrazia per la squisita accoglienza lo staff Doria 1905 e Alessandra Lepri – Ufficio Stampa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: