Outfit Advartising – Tutti guardano ma pochi osservano: Vuoi essere tra i molti o gli eletti?

Outfit realizzato su www.polyvore.com

Outfit realizzato su www.polyvore.com by Alvufashionstyle

L’idea di realizzare un outfit che avesse dei chiari riferimenti alla Pubblicità – Advartising è nata dall’osservazione di alcune tele di Tom Wesselman, pittore, scultore e artista statunitense fautore della pop art (popular art). La mia attenzione si è soffermata sul concetto di Kitsch rappresentato da una insolita natura morta che vede protagonisti oggetti-simbolo della società dei consumi, che hanno caratterizzato i favolosi anni ‘60. La pubblicità nell’accezione di strumento di persuasione è cambiata nel tempo, divenendo sempre più seducente e accattivante. Il corpo umano, soprattutto della donna, diventa oggetto di trasmissione di codici e segnali subliminali per rendere il prodotto ancora più “desiderabile”. Wesselman esaspera, reiterate volte, sulle sue tele la volgarità attraverso il nudo femminile, invitando il popolo ad essere più riflessivo e cosciente verso una trasmissione di valori qualitativamente più alta e gnoseologica. Nelle opere proposte, ho volutamente inserito tra gli oggetti della tavola imbandita, sulla sinistra, la borsa di pelle della collezione georgiana di Anya Hindmarch in vendita on line su Luisaviroma.

L’abito stretch che raffigura l’etichetta e rievoca la forma della bottiglia Coca-Cola con il codice a barre, è della collezione Moschino disegnata dallo stilista Jeremy Scott per la Primavera / Estate 2015 (Acquista da qui). Lo stilista della nota griffe di Moda ha proposto le iconografie della società dei consumi anni ‘60, rivisitate in chiave moderna e cavalcando il trend di associare il fashion al food, raggiungendo il target non attraverso la popular art, come Wesselman ma lo street style: punto di accesso condiviso per il “Villaggio Globale di MCLuhan” che potremmo attualmente chiamare comunemente Social System.

Le calzature sono opera della Fashion Blogger Chiara Ferragni (The Blonde Salad), ormai diventata fulcro di una figura che racchiude il significato intrinseco della parola “Blog”, colei che ha ottenuto il successo in tutto il mondo, fotografando e promuovendo le creazioni dei brand che lei stessa indossava, costruendo un impero del business ancora oggi in espansione.

Ma tutte queste immagini di prodotti, contenuti globali e condivisi, non vi sembra che provochino un buco nero nella nostra memoria? Provate per un attimo ad osservare l’immagine del set, di tutti i prodotti raffigurati, dopo circa 10 minuti non vi ricorderete più nulla. Perché questo? Perché siamo affogati dalle immagini, dati, informazioni, che in maniera fugace compaiono davanti ai nostri occhi, così che il nostro cervello non sarà in grado e non avrà il tempo necessario di crearsi un’opinione.

Al contrario, soffermarsi a leggere il contenuto, significa trovare il tempo di interpretarlo e interiorizzarlo. Cosa colpisce di questa immagine? Cosa c’è di veramente e altamente estetico? Ho voluto “giocare” con una provocazione e proporvi un oggetto di alto design: la borsa di pelle del brand MnC- MCreations, il cui valore aggiunto, è dato dalla asimmetria di una trama che trae origine dal mosaico del Mausoleo di Ravenna associandolo e reinterpretandolo con il QR Code. E’ sbalorditivo ma secondo me è un esperimento ben riuscito, poiché, forse ho catturato la vostra attenzione, proponendovi qualcosa di nuovo ed effettivamente bello, originale ed esclusivo. Tutti noi siamo in grado di guardare le cose ma non tutti si soffermano ad osservarle. Riprovate adesso a guardare l’immagine sopra, vi ho trasmesso qualcosa? Riuscite ad intuire tra tanto Kitsch l’Arte vera?

AVVERTENZE: QUESTO CONTENUTO E’ ALTAMENTE PROMOZIONALE ED USA LE TECNICHE DI MARKETING DI ULTIMA GENERAZIONE

Outfit realizzato su piattaforma Polyvore

Se vuoi acquistare gli articoli sopra citati CLICCA QUI

Se vuoi comprendere meglio il significato di Arte CLICCA QUI

Copyright Alvufashionstyle

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: