Mcreations : L’arte del frammento di Martina Tittonel

In un’alchimia polimaterica e policroma il frammento si sublima, attraverso l’estro creativo dell’artista trevisana Martina Tittonel e del brand Mcreations.

In un’intervista esclusiva la designer si esprime descrivendo la sua passione:

Martina, com’ è nata questa passione artistico-artigianale verso i frammenti? Qual è la storia e la filosofia del brand Mcreations?

Il frammento è di per sé già qualcosa che ha fatto parte di un intero, non tiene conto della sua natura ma della sua potenzialità che attraverso la libertà creativa dell’artista sfrutta la sua forma e la sua posizione per trasferire altre sequenze di movimenti convocando sempre nuovi valori espressivi.  La rielaborazione dei frammenti propone comunicazioni nuove pur usando lo stesso materiale appartenuto ad un altro linguaggio, è dunque carica di immaginazione e fascino e riesce a rendere “visibile ciò che non sempre lo è”. MCreations nasce come nuovo brand italiano con ancore già gettate in altri paesi esteri da BeMomARTins. Il background artistico fa da retrospettiva a MCreations che con nuova ricetta italiana e tutta rigorosamente Made in Italy propone work of art quali gioielli, installazioni musive, accessori. Eccellenza, Passione, Qualità, design artistico ingabbiano i sogni e restituiscono oggetti del lusso usando materiali nobili ma anche diversi ed alternativi.

Le sue creazioni sono un originale esempio di decorativismo espressivo. Dal microcosmo materico ad un risultato macro-olistico del Tutto. Come riesce a rendere possibile questo passaggio?

Attraverso l’armonia della texture, dei volumi e degli andamenti. La simmetria, l’asimmetria il rigore geometrico, la coscienza informale e l’anima inconsumabile sovrastano ogni progetto. La materia ha una sua energia, un suo ordine nel nostro disordine che poi ritorna un tutto in nuove forme, infinite oscillazioni che tra spazio e tempo rivelano molteplici identità.

Sperimentare con la tecnica mosaica, l’ha portata a saggiare diversi settori artistici quali l’interior design con le straordinarie installazioni contemporanee, le tessellature policrome delle borse, i gioielli sublimi ed eccelsi con mosaici in oro e pietre preziose. Ma quale tra questi descrive maggiormente la sua creatività?

Sicuramente le installazioni musive perché è da queste che nascono tutte le altre creazioni Mcreations. Il legame che unisce i mosaici alle borse, agli accessori e ai gioielli è immediato e intuitivo. Dall’arte musiva nascono texture che donano lo stile ad altri oggetti, essa si libera dai cliché dell’iconografia tradizionale e regala altre seduzioni in nuovi itinerari di creatività e arte. Le borse e i gioielli attingono dal mosaico i segni, i colori e saldano motivi decorativi, essenze di linee e spunti che riecheggiano in nuove opere d’ arte da indossare. Da ogni collezione nascono ghirigori calligrafici, archetipi delle forme, essenzialità’ emotive da trasformare in nuovi linguaggi, corti circuiti anche ornamentali con visione fashion, mood e gusto del momento contemporaneo fanno il resto.

Quali sono le cromie più interessanti? Preferisce i contrasti? I colori freddi o caldi?

Personalmente sono affascinata dal blu e da tutte le sue variazioni cromatiche, nel lavoro è diverso: i colori qui, il loro accostamento o contrasto sono ogni volta appuntamenti da non perdere. Troppo preziose sono le sensazioni ed emozioni che ogni colore trasmette che perdere la loro influenza magica vorrebbe dire limitare il campo d’azione e la potenzialità comunicativa che suscitano.

In cosa si differenziano i mosaici bizantini presenti all’interno delle Basiliche rispetto a quelli più contemporanei e moderni?

I mosaici bizantini sono un patrimonio storico di immenso valore, il mosaico contemporaneo assorbe il nome ma non va messo a paragone.  Eseguire opere contemporanee vuol dire testimoniare di esprimere talento creativo attraverso anche il recupero di fonti storiche, come capacità di analisi critica del passato e del presente, all’artista poi la spiritualità e genialità di promuovere e rivalutare le proprie conoscenze e ricerche.

Predilige l’uso di materiali raffinati e puri quali l’oro e le pietre preziose oppure frammenti eco-sostenibili indirizzandosi ad un settore luxury green fashion?

Subisco il fascino di entrambi anche se, vivendo noi nel periodo dei problemi drammatici e importanti come quello dell’ecologia dove le regole non vengono mai ridiscusse abbastanza per il bene del pianeta, affrontare materiali di riciclo e esperienze eco-sostenibili è un privilegio da non perdere.

Le sue creazioni appaiono come una meltinpot di culture storiche che spaziano in una amalgama di influenze egizie dal mood contemporaneo. Come riesce a coniugare l’arte antica con quella moderna?

L’osservazione è precisa. Reinventare il nuovo con suggestioni che vengono da lontano vuol dire giocare con tracce di memorie, di casualità, e visioni senza confini: un altro bellissimo modo per custodire e rincorrere i nostri sogni.

Martina, la ringrazio vivamente e le pongo l’ultima domanda: Quali sono le sue aspirazioni e i progetti per il futuro? Cosa ci dobbiamo aspettare da un brand così innovativo, originale e sperimentale quale Mcreations?

Carisma, autenticità e originalità in un’emozione.

http://www.martinatittonel.com/

http://www.mcreations.it/

MCReations – FB Official Page

Intervista esclusiva Copyright Alvufashionstyle

8 Discussions on
“Mcreations : L’arte del frammento di Martina Tittonel”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: