FESTIVAL DEL VINTAGE 2013 PADOVA – REPORTAGE FOTOGRAFICO

copertinaCos’è il Vintage?Il termine vintage indica la moda d’epoca intesa come patrimonio storico e culturale rappresentato da importanti capi d’abbigliamento, accessori, bijoux e altri oggetti di vanità. Comunemente, questa branca del vintage è definita in francese come mode vintage e in inglese come Vintage Fashion.

L’abito o l’accessorio vintage si differenzia e contraddistingue dal generico “seconda mano” (l’usato) poiché la caratteristica principale non è tanto quella di essere stato utilizzato in passato quanto piuttosto il valore che progressivamente ha acquisito nel tempo per le sue doti di irripetibilità e irriproducibilità con i medesimi elevati standard qualitativi in epoca moderna, nonché per essere testimonianza dello stile di un’epoca passata e per aver segnato profondamente alcuni tratti iconici di un particolare momento storico della moda, del costume, del design coinvolgendo e influenzando gli stili di vita coevi. (Fonte Wikipedia). 

foto1

Sabato 13 settembre 2013 si è svolto a Padova il Festival del Vintage presso la sede del Centro Culturale San Gaetano. L’evento è durato un week end di tre giorni ed io ho preso parte solo alla prima giornata.

Arrivare all’Evento non è stato molto difficile. Trovata via Trieste mi sono avviata verso le vie di Padova alla ricerca del Festival e della location. Il Centro Culturale San Gaetano era immerso nelle vie più antiche del centro cittadino e infatti lungo il viale, in lontananza, dopo qualche metro ho intravisto e riconosciuto lo stabile dall’intonaco azzurrino che mi avevano indicato alcuni passanti.

foto2

Davanti la location era situato un bar con dei tavolini e alcune ragazze vestite da pin up, con jeans a vita alta e labbra rosse sorseggiavano un cocktail. Sembrava di rivivere un’altra epoca. Uno spaccato moderno dal sapore antico.

All’interno del Palazzo uno spazio era destinato alle informazioni e alla biglietteria e in un altro, un dj stava selezionando i vinili mentre le ballerine con gonne strette, camicia annodata e scarpe da ginnastica si preparavano per l’evento serale, tutto sulle note di swing boogie boogie.

Mi sono diretta verso l’interno del Palazzo e immediatamente ho avuto la percezione di essere stata catapultata in un’altra epoca. Una full immersion di sensazioni. Uno spettacolo di altri tempi e la cosa che mi colpì maggiormente fu la concentrazione di oggetti, accessori, vestiario che era stato radunato e mercificato come un mercato di oggetti esclusivi. Era come se un esperto fioraio, fosse riuscito a selezionare in un’unica composizione uno smisurato numero di specie floreali e le avesse raggruppate all’interno di un vaso, riuscendo a coglierne la bellezza, a valorizzarne i dettagli offrendo ai partecipanti uno scenario esclusivo e appetibile.

La location era stata allestita su due livelli. Il piano terra, concepito come un punto vendita, in cui gli espositori del settore avevano predisposto gli oggetti più esclusivi all’interno di alcune teche di vetro e quelli meno prestigiosi appoggiati direttamente sui banchi in bella vista per la clientela appassionata.

foto5 foto4

Nella parte sottostante, erano stati esposti dei bellissimi esemplari di gioielli Chanel con le esclusive perle tipiche degli anni ‘50. Purtroppo la retroilluminazione riduceva la visibilità dello shooting fotografico. Notevoli gli abbinamenti tra gioielli dell’epoca, scarpe, cappelli e borse.

 

foto9

foto10

foto11

foto12

foto13

LE CARPET BAGS

foto14

foto15

foto16

foto17

GLI ABITI

foto18

foto19

I CAPPELLI

foto20

foto21

GLI OCCHIALI

foto22

La parte superiore della location era adibita a mostra. Erano presenti mobili di antiquariato e modernariato, una rassegna fotografica della New York anni 50’. Scatti urbani in bianco e nero e a colori, sui quali venivano immortalate le auto d’epoca e alcune ambientazioni Harlem.

foto23

foto24

In un altro spazio erano stati allestiti gli attrezzi per il tempo libero: pesi, armadietti antichi, borse in tela con la scritta Vintage.

foto25

SET DI VALIGIE DA VIAGGIO

foto26

Sulla sinistra, erano stati esposti alcuni modelli di orologi Hamilton, abbinati al contest “Scatta una foto vintage e prova a vincere un orologio”. Sulla destra lo stand sponsor Proraso mi ha regalato un gadget di dentifricio al gelsomino e alla liquirizia. In più, per gli uomini più audaci era previsto un “cambio look” della barba, ovviamente in pieno spirito Vintage con i baffi tipicamente all’insù.

Esclusiva è stata la selezione di capi proveniente dall’ archivio storico A.N.G.E.L.O. con sede a Lugo (RA) SMALL MUSEUM vol.7.1. Una selezione di abiti firmati Missoni che evidenziano alcuni aspetti che rendono il marchio, ieri come oggi, fonte di ispirazione per il futuro.  A.N.G.E.L.O. Vintage, come descrive sul sito, allestisce mostre monografiche, esposizioni a tema o installazioni che mirano ad una rivalutazione del passato. Questi Musei Temporanei creati ad hoc da Angelo Caroli e il suo staff riescono sempre a sorprendere e impressionare il grande pubblico lasciando un segno indelebile nelle menti degli appassionati del genere ma anche dei neofiti che incuriositi scoprono proprio in queste occasioni un’intensa passione verso il vintage.

foto27

Apprezzabile e ingegnosa l’idea dei pannelli creati con i ritagli di stampa d’epoca offerti da un altro sponsor: la Diesel, insieme ai chiodi e ai giubbotti, anch’essi come capi Missoni in doppia esposizione dai parapetti rettangolari.

foto28

Per tutti gli appassionati di musica, sulla destra i collezionisti di vinili esibivano alcune rarità di jazz, musica italiana e molto altro ma la cosa che ha catturato maggiormente la mia attenzione è stata, sicuramente l’enorme numero di testi, stampe e letture sul tema Vintage e Moda. Ovviamente non ho resistito all’acquisto di un libro sulle borse che hanno fatto epoca.

foto29

foto30

Infine, l’organizzazione aveva predisposto un ampio spazio adibito a redazione ufficio stampa con alcune postazioni per i giornalisti e la possibilità di connettersi ad internet con l’uso del proprio pc.

foto31

Da Padova è tutto. Al prossimo evento!!

Alvufashionstyle:

Un ringraziamento particolare va all’Organizzazione del Festival del Vintage 2013 e tutti gli espositori:

http://www.vintagefestival.org/2013/

ANGELO VINTAGE PALACE

ANGELO VINTAGE CLOTHING, ARTE & VIAGGI, CORRADO LUXURY, VINTAGE FORNITURE MODERNARIATO DESIGN, FOXY BROWN, GIADA VINTAGE, BIDONVILLE VINTAGESTORE 60-70-80, BOUTIQUE NADINE, CAPPI VINTAGE BIJOUX, KIMONOFLAMIA, URZI’ PELLETTERIA DEL NOVECENTO, BALEVIN ATELIER DEL VINTAGE,

BOLOGNESE PER PASSIONE, STONDO OF FLORENCE, CHARLY MAX, I’CHIODO VINTAGE STORE, L’OPPOSTO VINTAGE, LAMU’ VINTAGE E JWL, MAGNIFICA PREDA THE VINTAGE WAY, MAI VISTO DI BEATRICE LECCESE,

CAMDEN TOWN – VINTAGE STORE, OTTICA DIECIDECIMI VINTAGE, POST POST, PUNTI DI VISTA, TASA CASA DI TASSINARI PAOLO, MERCATINO AMERICANO, TWICE VINTAGE SHOP GIEFFE ATELIER.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: