Gioielli e Printing 3D: La manifattura del futuro?

Sin dai tempi più antichi l’oro, le gemme, l’argento erano considerati materiali preziosi ed esclusivi.

Proprio per la loro rarità conferivano a chi li indossava fascino e potere. Inoltre, nelle società antiche i gioielli indossati assumevano il significato di sacro oltre che di ornamento. Il monile, infatti, fungeva da manufatto esorcizzante capace di allontanare gli spiriti maligni.

In seguito, alle superstizioni e alle credenze si sostituì il valore nominale dell’oro, che venne utilizzato come moneta per gli scambi commerciali.

Tuttavia, la sua lavorazione, divenne un’arte e fu proprio Cosimo I De’ I Medici a conferire un ruolo determinante alla professione di orafo e gioielliere riservando le botteghe di Ponte Vecchio a Firenze. Successivamente, si svilupparono numerose tecniche di lavorazione e l’orafo divenne mestiere d’arte.

Ancora oggi pietre preziose e metalli pregiati sono molto ricercati non solo per la raffinatezza delle gemme ma per la lavorazione e il design.

In alcuni casi, la progettazione costituisce un elemento distintivo del gioiello, conferendogli senza dover necessariamente ricorrere all’uso dei materiali pregiati, la stessa ricercatezza di un manufatto esclusivo e raffinato.

Attualmente la tecnologia printer 3D o stampa 3D, permette di creare oggetti, in tre dimensioni attraverso l’impiego di materiali plastici e resine. In fase di prototipia si può scegliere il tipo di manufatto, il volume, il materiale e il colore.

Il funzionamento si basa sulla fusione di un filamento di sostanza che viene sciolta e depositata su strati sovrapposti (stratificazione additiva) realizzando in itinere un oggetto.

Bijouets, è un marchio italiano, pioniere nella realizzazione di prodotti esclusivi tramite Professional 3D Printing ed appartiene a quel nuovo manifatturiero che va sotto il nome di “3° rivoluzione industriale”: si tratta di strutture che utilizzano nuove tecnologie produttive flessibili in grado di produrre piccoli lotti o addirittura pezzi unici, personalizzati con diverse finiture: ecco allora che tutta l’artigianalità, del saper fare e del miglioramento continuo, si esalta e diventa un reale fattore distintivo.

Non parliamo di artigianato artistico ma di un artigianato che partendo da competenze specifiche riesce ad “industrializzare” i processi, garantendo qualità e continuità degli standard produttivi.” ( fonte http://bijouets-italia.com/company/).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alvufashionstyle

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: